Limita la ricerca!

Prezzo (€)

da a

Jordan

Quando nel 1984 Michael Jordan mise piede per la prima volta sul campo dell’NBA, non fu solo l’inizio di una strabiliante carriera. Fu anche l’inizio del successo delle Air Jordan della Nike. Atleta dal talento quasi soprannaturale, Michael Jordan ricevette dal produttore di articoli sportivi una linea di scarpe e abbigliamento tutta sua, che sicuramente non passò inosservata: le Air Jordan 1 furono infatti vietate dalla NBA a causa dei loro colori rosso-nero. Evidentemente non erano in linea con il “dress code” dell’NBA di quei tempi. Questo però non impedì alle sneakers da basket di avere successo in tutto il mondo. Anzi, le Jordan scatenarono un vero e proprio scalpore e da allora ne escono continuamente nuovi modelli.
577 Risultati

Jordan: più che una scarpa da basket

Non sono solo i prodotti della Nike a essere innovativi, ma anche gli spot pubblicitari. Negli anni ‘80 la pubblicità con Spike Lee alias Mars Blackmon conquistò gli schermi. Ancora oggi gli spot per i diversi modelli di Air Jordan sono dei veri e propri classici su YouTube. Oggi la sagoma di Michael Jordan, il cosiddetto “Jumpman”, non è stampata solo sulle scarpe; in commercio vi sono anche felpe, magliette, pantaloni e borse con il noto logo stampato, ricamato o inciso. Tutti i prodotti si contraddistinguono per il design tipico del marchio, e piacciono perché sono di prima qualità e realizzati con materiali esclusivi. Visto il successo della linea, nel 1997 Nike arrivò a scorporarla e oggi Jordan è un marchio autonomo con le sue linee di prodotti. Ovviamente collabora ancora strettamente con Nike. A indossare gli indumenti della Jordan oggi vi sono giocatori di NBA del calibro di Carmelo Anthony e Chris Paul. Michael Jordan resta così sempre presente sul campo anche anni dopo il suo ritiro dall’NBA.